Service audiovideo per il libro di Cesare Cremonini - Lorri mediaservice
Seleziona una pagina

Lorri è il service audiovideo per la presentazione del libro “Let Them Talk” di Cesare Cremonini a Villa Pallavicini il 21 luglio 2021.

La presentazione di “Let Them Talk” è la serata finale del ricco programma della rassegna “LIBeRI”, appuntamenti tutti ad ingresso libero e senza prenotazione che hanno visto protagonisti anche Antonio Polito, Paolo Cevoli, Sinisa Mihajlovich, Matteo Marani, Luca Corsolini.

Il nostro service audiovideo per la presentazione del libro di Cesare Cremonini è un’occasione importante per mettere a disposizione la nostra professionalità che prevede anche soluzioni rapide ed efficaci in caso di maltempo, con la procedura che prevede in questo caso lo spostarci all’interno della magnifica Villa Pallavicini.

Villa Pallavicini sorge nella periferia Ovest di Bologna, su una vasta area immersa nel verde di Borgo Panigale.Le Sale di Villa Pallavicini sono attrezzate per rispondere alle esigenze di incontri aziendali e d’affari di aziende e professionisti.

Sarà anche l’occasione per farci un selfone con Cremonini, che dai tempi della sua Vespa Special ne ha fatta di strada e che nel suo libro parla delle ultime due decadi di storia di Bologna e dell’Italia, di perdite e di sogni ritrovati, di libri letti e immaginati, di film visti e interiorizzati, per spiegarci che l’arte è una sola e ci ricorda chi siamo. Il tutto sullo sfondo vivido dei ‘suoi’ colli bolognesi.

L’ingresso è gratuito. In caso di maltempo, gli incontri si terranno all’interno della Villa, con capienza limitata fino ad esaurimento posti in base alle normative anticovid. Per info: rassegnaliberi@gmail.com

 

LIBeRI è promossa dalla Fondazione Gesù Divino Operaio in collaborazione con la Polisportiva Antal Pallavicini e il Centro Sportivo Italiano, con il patrocinio della Chiesa di Bologna e il sostegno del Comune di Bologna (nell’ambito del progetto BO Estate) e di Petroniana Viaggi.

La realizzazione della rassegna sarà gestita dall’Associazione Musicaper, con la figura del suo presidente Roberto Ravaioli come punto di riferimento.